Costruire una Cigar Box Guitar Resofonica – Parte III

26 Apr

Il coperchio del resonarore

Prendiamo il coperchio di pentola mostrato nella parte I e facciamo il buco che ospiterà il ponte al centro, e quelli a lato dal quale uscirà parte del suono. Parallelamente ritagliamo dal vecchio alimentatore del PC una striscia che andrà a coprire il ponte:

Coperchio Resonatore

Successivamente facciamo dei buchi in entrambi i pezzi per poterli unire con dei rivetti:

 

L’aggancio delle corde:

Modelliamo un altro pezzo dell’alimentatore del PC in maniera simile a come abbiamo fatto nella precedente serie di articoli.

Blocca cordeBlocca corde

Manico e Paletta

Come ornamento della paletta ho pensato di incollare su di essa un sottile strato di legno presa da una scatola di sigari stessa. Si tratta di un sottilissimo strato di legno che credo serva a mantenere la flagranza dei sigari.

Copertura Paletta

Una volta tagliata la forma della paletta, la incolliamo al manico, insieme alla tastiera:

Tastiera e Paletta

In realtà, mi sono reso conto successivamente che sarebbe stato più comodo lavorare la tastiera prima di incollarla, questo avrebbe reso più semplici i passi seguenti.

Tastiera

Nella precedente serie di articoli, avevo trovato un sito che permetteva di calcolare la posizione dei tasti data la lunghezza del  diapason (cioè la distanza tra ponte e capotasto). Mi sono accorto recentemente che questo sito non è più on line, perciò ho creato un foglio di calcolo (open office ma credo si apra anche con le ultime versioni di MS Office) che ci aiuta in questo:

Calcolo_Frets

Aiutandoci perciò con una riga, e uno squadro tracciamo e di segniamo i tasti:

Disegno dei tasti

Al centro dei tasti che lo richiedono facciamo i buchi per i dot (i “puntini”):

Buchi per i dot

Tramite una dima che ho costruito, per effettuare i tagli perpendicolari, facciamo gli incassi per i tasti:

Ritaglio dei tasti

Incolliamo in fine i dot. Questi sono stati ottenuti dallo stecco di un ghiacciolo :D. Li ho tagliati abbondamtemente più lunghi in modo da poterli tagliare successivamente:

Dot incollati

A questo punto diamo la forma bombata alla tastiera con i blocchetti che ho illustrato nella prima parte di questa serie di articoli:

Per eseguire questa operazione bisogna incollare sul blocchetto della misura che più ci aggrada della carta vetrata. Bisogna iniziare da carte più grosse fino a scendere a carte più fini. La colla da usare è quella spray riposizionabile, in modo da poter alternare vari tipi di carta vetrata. L’ultimo passo può essere fatto con carta abrasiva fine o pelle di squalo.

I risultato dopo aver fatto anche i buchi per le chiavette sulla paletta:

Tastiera finita

Il processo di inserimento dei tasti non differisce di parecchio dalla volta precedente. Una differenza però, sta nel fatto che qui la tastiera è bombata e non piatta, perciò bisogna piegare lievemente i tasti prima di inserirli.

Frets

Inoltre per la rifinitura sei tasti non ho usato una semplice lima che sarebbe stata imprecisa, ma come già avevo anticipato, ne ho usata una come questa.

Schema elettrico

Ho usato come modello lo schema elettrico della telecaster, con la differenza che il pick up al ponte è stato sostituito da un piezo elettrico che sta sotto alla ciotola/resonatore:

Prove finali pre-verniciatura

Prima della verniciatura finale è bene montare lo strumento in quanto una volta verniciato portare delle modifiche a delle imperfezioni risulterebbe lungo e complicato. Accontentiamoci perciò del seguente risultato parziale:

Rifinita ma sverniciata

Nella prossima puntata la verniciatura!

Leggi la Parte II

Leggi la parte IV

Tags: , , , , , , , , , ,

Leave a Reply

 

Umili Liriche

musica, appunti e riflessioni sull'universo conosciuto